Notti Magiche (inseguendo lo Sport)

Piccoli grandi atleti di Venaria Reale

Notte di grande sport e prestigiosi atleti quella di ieri sera, Giovedì 28 Giugno 2018, dove Piazza Atzei a Venaria si è prestata a teatro della terza edizione della Festa dello Sport, organizzata dall’Assessorato allo Sport della Città di Venaria Reale. Durante la manifestazione sono state premiate le associazioni sportive venariesi e gli atleti che si sono particolarmente distinti nella stagione appena conclusa.

Tra i premiati, si sono distinti anche i nostri nuotatori; lo Sport Club Venaria, infatti, ha portato sul podio della serata ben 6 atleti: Martina Pace (7 medaglie d’oro, 4 medaglie di bronzo),  Angelica Leone (2 medaglie d’oro, 3 medaglie di bronzo), Alessandro Guerra (1 medaglia d’oro, 1 medaglia d’argento, 2 medaglie di bronzo), Sara Gagliardi (2 medaglie d’oro, 3 medaglie d’argento, 1 medaglia di bronzo), Andrea Forza (2 medaglie d’oro, 1 medaglia d’argento, 4 medaglie di bronzo), Mirko Zanellati (1 medaglia d’oro, 3 medaglie di bronzo).
Ma il coach Denis Ciampa ci tiene a sottolineare: “Mi spiace che tutti non abbiano avuto la pergamena, so che qualcuno ci è rimasto male. Per quel che può contare, nella mia lista siete tutti presenti allo stesso modo e non vi cambierei con nessuno.”
La squadra, ricordiamo, durante l’ultima Stagione Sportiva ha portato a casa risultati molto importanti: 5° posto a livello Nazionale con la Christmas Cup di Lignano Sabbiadoro, 3° posto al Trofeo Città di Piacenza, 1° posto al Trofeo Luigi Ferraro di Genova e 1° posto al Trofeo Pinna Bianca di Torino.

La serata si è conclusa tra zucchero filato e pop-corn, tenendo sempre al centro dell’attenzione l’impegno sportivo dei partecipanti: “L’intento è ringraziare gli atleti meritevoli ma altresì gratificare anche coloro che si sono distinti per piccole performance simpatiche e amatoriali non agonistiche che hanno promosso il gioco del fare sport insieme a tutte le età” commenta l’assessore allo Sport, Antonella D’Afflitto.

È a questo che serve lo sport: a farti arrabbiare nel posto giusto, a prenderti rivincite, a capovolgere quel misto di sentimenti neri che hai dentro quando sei adolescente e non hai ancora mezzi per farti valere. Orgoglio e ribellione.

Nadia Comăneci